lunedì, novembre 20, 2006

Planaval

Finalmente è venuto a trovarmi Planaval, coniglio dal multiforme ingegno. Era da tempo che lo stavo inseguendo. Con tutti i mezzi. Acquarello, carboncino, matite, pastelli a olio... poi ho capito che aveva bisogno dell'acrilico.
Ora è qui e io sono abbastanza contento.
Intanto me lo porto a Parigi (al "Salon" di Montreuil), poi si vedrà...

18 commenti:

marcocorona ha detto...

uuuuuuuuu checcarino col nasino rosa proprio bellino

marcocorona ha detto...

antonio, l'unico uomo uguale al suo profilo anche visto di fronte. l'unico che ho riconosciuto subito a lucca.

smiki ha detto...

BBBELLISSSIMe illustrazioni!!!

gazza ha detto...

ciao! mi piacciono tantissimo le nuove illustrazioni ad acrilico! ma i contorni li fai col carboncino? sono così morbidi!
ah... ovviamente la parte "bambina scemottera" di me apprezza moltissimo le zampottine cicciosette di planaval!

iodisegno ha detto...

>marcocorona
grazie per la visita e per apprezzare il naso rosa del conoglietto, se ha intenerito una scorza dura come te penso che funzioni...;)
PS. Sono uguale al mio profilo anche visto di dietro..

>smiki
grazie care, ci vediamo a Paris, si? Qunado ci sarai? Io dal 23 al 26

>Gazza
grazie anche a te. I contorni sono spazi lasciati dal colore su fondo scuro, poi rifiniti con il carboncino. Ovviaente la parte "bambino scemottero" di me si è divertito un sacco a disegnare le zampottine cicciosette di Planaval ( e pure in nasino rosa con la frogetta dilatata...)

iodisegno ha detto...

Ok, non dovrei scrivere risposte prima delle 7 del mattino, con il cervello ancora in stand by.
Chiedo scusa per la settantina di refusi del messaggio precedente...

smiki ha detto...

non posso venire a parigi :-(
la prossima volta

marcocorona ha detto...

adooooooooooro i nasini rosa!

Bruno ha detto...

Great! ti rifaccio i soliti complimenti. :-)))
Mi raccomando, questa volta a Parigi, vacci con tutti i tuoi acquarelli originali, disgraziato!
:-))))

bombo! ha detto...

antonio sono belle... mi verrebbe voglia di farti mille domande sulla tecnica...

iodisegno ha detto...

>Bruno
Ho già messo tutti i disegni nelle tasche di plastica trasparente...:))
>Bombo
Thanks,
domanda, dmanda pure, quello che non so invento;)

ausonia ha detto...

stupendo planaval!

carla ha detto...

bellissimi!! ma quanto ci hai messo? immagino pochissimo; la febbre dell'acrilico ha colpito ancora!!
baci,
carla

Niccolò ha detto...

Sei una forza Antonio!
Complimenti ed in bocca al lupo!

Luc ha detto...

veramente carini ... invidio quei bimbi che li leggeranno curiosi. il coniglio è forte, ma quel tasso che sta per sorseggiare un thè a me piace un casino.

Mirko ha detto...

Ciao mitico!! Appena posso ti linko! Cmq gran lavoro! Perkè non posti una sequenza passo passo per i fan?
Tienici informati per il viaggio in francia!

Au revoir

bardamu ha detto...

decisamente acrilico!
belli belli

Fabio Lai ha detto...

Un gran bel coniglio, sono sempre più affascinato dall'uso dell'acrilico nelle illustrazioni per l'infanzia.

C'ero pur'io in quel di Montreuil, notevole fiera, nonostante la temperaturta equatoriale degli stand.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...