venerdì, marzo 12, 2010

Visto che l'ho detto anche in radio...

... lo metto pure qui.

Questo è quasi l'inizio della nuova storia a cui sto lavorando. Dico quasi perché in realtà prima di queste tre tavole ce n'è un'altra che non metto, se no si scopre troppo la storia.
Sì, la prima tavola svela molto del racconto. Mi è presa così, tanto mica scrivo gialli.

Come ogni volta ho avuto bisogno di farmi una copertina che, praticamente certo, non utilizzerò mai nel definitivo. Però mi piace lavorare a delle tavole pensandole già dietro una copertina, mi dà sicurezza e mi obbliga, facendola, a mettere a fuoco la vicenda e i personaggi.


Chi segue questo blog da un po' si sarà accorto che queste prime tavole sono già comparse in varie forme e stili. Ho vagato un po' per trovare la giusta espressione per questo racconto. Questo è quello a cui sono giunto.
Come sempre, finchè non ho capito meglio dove mi portasse la storia, non sono riuscito a trovare il modo giusto (per me) di disegnare.

Il libro si aprirà con questa citazione di Valery:
«Io sono, in quanto me stesso, a ogni istante, un enorme fatto di memoria».

È tutto per ora. Torno da Palombaro.

7 commenti:

valentina ha detto...

altra cosa che adoro del suo modo di raccontare: le citazioni/frasi belle che mette all'inizio di ogni storia :)

Non vedo l'ora di leggerlo!!

A presto!

Saxarts ha detto...

si in effetti le espressioni adesso sono molto più azzeccate.sono contento di leggere che anche tu fai una sorta di copertina , anche a me aiuta molto come cosa ,anche se potrebbe sembrare un processo di creazione inverso.

iodisegno ha detto...

Valentina- è una cosa che mi diverte molto e mi offre sempre delle angolature insolite per guardare cose in fondo non così particolari.
Quanto al leggere... spero di accontentarla presto!

Saxarts- Grazie. Si, decisamente prediligo il processo inverso. Non inizio a scrivere finché non si palesa nella mia testa la scena finale. A volte ho solo quella quando comincio una storia. La domanda che mi faccio mentre scrivo è: "chissà come va a iniziare".
Decisamente inverso.

daniele marotta ha detto...

che bello quando parte un progetto.
che bello vedere un'altra storia con il tuo stile caratteristico.

non ho capito la battuta dei 30.00 euro. colpa mia...

seguirò volentieri il seguito del lavoro.

bravo!!

iodisegno ha detto...

Colpa mia, evidentemente... nel lettering (provvisorio) del balloon è saltato uno zero. Era 30.000.
Ora correggo.
Grazie.

miremari ha detto...

e bravo antonio... non vedo l'ora di vederlo finito! bello perdersi fra i libri :)

PaoloArmitano ha detto...

promette bene!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...