venerdì, dicembre 29, 2006

Febbre

Natale di febbre questo.
Io e il mio amico streptococco ci stiamo facendo buona compagnia da un po di giorni, io lo nutro a pasticconi di antibiotico, lui contraccambia con un piacevolissimo mal di testa formato elmetto di cemento armato...
Improvvisamente tutto si ferma. E il tremore della febbre si confonde con quello per la paura delle scadenze incombenti...



Qui sopra: una commissione natalizia per due cari amici che sono stato ben lieto di onorare nonostante tutto!

10 commenti:

viviana ha detto...

Mannaggia alla febbre...ora come stai? Gli antibiotici son riusciti a distruggere l'elmetto di cemento? :)))
Bello il lavoro per i tuoi amici :)
Buon Anno, Antonio anche alla tua bellissima moglie (me lo ha detto Giusy) e ai tuoi bambini. Smaaaaaack!!

Luc ha detto...

Antonio, speriamo che il 2006 si tenga con se la tua influenza, e che l'anno nuovo parta subito in maniera fantastica. Buon Anno a te e famiglia.
Un abbraccio.
Luc
PS : Io ho fatto la vaccinazione. Sai ad una certa età e con la moglie medico ... non si scappa !!!

Bruno ha detto...

Caro Antonio, potrei fare una certa quantità di battute facili, consigliandoti l'uso di supposte da contrapporre alla tua influenza.
Ma siamo sotto le feste e ho deciso di mantenere il livello del commento entro certi binari!
Però... ci siamo capiti (eh, eh, eh!).
Coraggio, sum sum corda e, riguardati!

Anonimo ha detto...

ben vengano febbri, streptococchi e calotte craniche modello colabeton Antò, se ti ispirano così magnificamente...
ci vediamo domani? chissà...lo streptococco gira, peggio di babbo natale...
fra

Niccolò ha detto...

Ciao Antonio,
adesso come stai?
Spero meglio.
A presto mio caro amico, un ottimo anno ti attende.

viviana ha detto...

Antonioooooooooooo...ci seiiiiiiii :))))

iodisegno ha detto...

Salve ragazzi, ci sono, ci sono...
solo che uno non fa in tempo a guarire che si ritrova con tanto di quell'arretrato...
Sto in mezzo alle pastoie della scolastica (devo disegnare ancora un monte di pagine, ma metà del lavoro è già consegnato); sto cercando di portarmi più avanti che posso con la storia di Elia Sabaz, perché ad Angouleme (25-28 gennaio) mi troverò faccia a faccia con l'editore e non vorrei riammalarmi di colpo;)); infine, proprio in vista di Angouleme devo mettere a punto un paio (3) di dossier con delle proposte da fare...

Luc ha detto...

Allora buon lavoro Anto. vedo che il da fare non manca.

ninetta ha detto...

GRAZIE ANTO!!!

...per tutti i regali e le sorprese di queste feste!!!

il "dipinto" ha trovato posto nella parete in sala!

e fa la sua figura...
basta AGUZZARE LA VISTA!

Nomad ha detto...

Forza Antonio, poche lamentele e niente più malattie. Solo pedalate. Energiche e continue pedalate fino all'arrivo... che si trasformerà in men che non si dica in una nuova partenza.
Ma non è forse questo il bello?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...